Premio MINERVA D'ARGENTO 2017


venerdì 9 giugno, ore 11

Nel 1992 per onorare la memoria dell'illustre concittadino Domenico Rossetti (1774-1842), ricorrendo il centocinquantesimo anno della sua morte la Società di Minerva, da lui fondata nel 1810, ha indetto il premio "Minerva d'Argento". Da allora, con cadenza biennale, il concorso ha premiato giovani usciti dalle Università degli studi del Triveneto per una tesi di laurea o di specializzazione discussa nel triennio accademico precedente il bando (temi previsti la storia, la letteratura, l'archeologia, la numismatica, la sfragistica e l' araldica, la linguistica, la storia dell'arte, dell'architettura e delle arti minori, la geografia e la statistica, la musica, le scienze mediche, fisiche, chimiche ed antropologiche, attinenti a Venezia Giulia, Friuli, Istria e Dalmazia). Hanno aderito al Premio la Regione Friuli Venezia Giulia, il Comune di Trieste, la Fondazione CRTrieste. Sulla base delle precedenti esperienze dal 2015 il Premio Biennale Minerva d' Argento è Internazionale poiché il Direttivo della Società ha ritenuto di estendere la partecipazione ai laureati di tutte le Università italiane e a quelle straniere (testo in lingua italiana).
Alla tredicesima edizione del Concorso che si è conclusa il 31 marzo u. s., sono state presentate dieci tesi, relative a differenti discipline: archeologia, architettura, letteratura, museologia e numismatica.
La giuria ha ritenuto di assegnare cosi i tre premi:

  1. DAVIDE PODAVINI, per la tesi: Enciclopedia di una vita privata. Narrazioni, scritture, epistolari dai diari di Biagio Marin, che verrà pubblicata sull' "Archeografo triestino" 2017 (escludendo il capitolo IV)

  2. GIULIA PEROSA, per la tesi: Giani e Carlo Stuparich: la formazione di due letterati triestini nelle carte inedite del 1913-1914

  3. ALESSANDRA GAROFALO, per la tesi: Il battesimo del mare nella medaglistica

Viene aggiudicata agli altri sette concorrenti la medaglia al merito del duecentesimo della Società di Minerva.

La cerimonia di premiazione si terrà venerdi 9 giugno alle ore 11.00 nella SALA PROVENZANI della sede della Presidenza della Regione Friuli Venezia Giulia, in Piazza Unità d'Italia.

Per poter provvedere all'attività culturale ed editoriale della Società
- in considerazione dell'incertezza dei contributi pubblici - si raccomanda vivamente a quanti non l'avessero già fatto di rinnovare la quota associativa 2017 (€ cinquanta), che dà diritto ad una copia dell' «Archeografo triestino» 2016 e dell'Extra serie n. 15, e può essere corrisposta nel corso delle riunioni settimanali o versata sul c/c post. 12147344 intestato alla Società di Minerva, o mediante bonifico bancario - codice IBAN:
IT 44 U 07601 02200 000012147344

Programmi Appuntamenti Minervali







Il volume del BICENTENARIO
in formato PDF (21 Mb)